Restauro e lucidatura del mobile antico

Nel restauro dei mobili antichi è prevista una vasta gamma di interventi.

Il restauratore procede prima con un’osservazione attenta delle caratteristiche del mobile e uno studio dettagliato delle condizioni estetiche e funzionali originarie. Dopo la diagnosi si procede all’individuazione del piano di interventi.

Generalmente la prima parte degli interventi del restauratore riguarda la rimessa in sesto della funzionalità del mobile (falegnameria), per poi proseguire con le operazioni che riguardano la parte estetica come la stuccatura, la tintura e la lucidatura.

Queste operazioni fanno parte a pieno titolo del restauro del mobile antico e anzi, spesso e volentieri sono gli interventi che impegnano più tempo e tecnica nel complesso degli interventi di restauro del mobile.

La lucidatura ad alcool e gommalacca può avere differenti tipologie di finitura estetica a seconda della tecnica di cui il restauratore si serve per applicarla:

Finitura opaca a cera
(previa stesura a pennello della gommalacca)
Finitura a tampone semilucida
(lavorazione con gommalacca data a tampone)
Finitura a tampone brillante
(lavorazione con molto alcool e poca gommalacca data a tampone)

ALCUNI PRIMA E DOPO

Prima Dopo
Prima Dopo

Alcuni dei nostri lavori

Per iniziare a risparmiare, avere informazioni
o ricevere un preventivo, gratuito e senza impegno, contattaci

Torna su